Mountain-bike e bici da strada

Le Alpi del Mare offrono agli appassionati di mountain-bike e bici da strada un’ampia scelta di percorsi appassionanti e panoramici, alla scoperta delle valli, degli antichi borghi e degli ambienti naturali dell’area Parco.

ITINERARI MTB

Via di cresta

Via di CrestaUn itinerario che offre panorami mozzafiato e una singolare varietà di ambienti geologici e naturalistici. Lasciato il territorio dei pascoli alpini, delle pareti rupestri e dei boschi di conifere, il percorso raggiunge le colline boscate incontrando quindi oliveti e vigneti, poi le coltivazioni intensive costiere ed infine la Riviera.

Numero tappe: 2
Grado di difficoltà: nero (percorso per esperto)
Partenza/tappa/arrivo: Col di Tenda / Colle Melosa / Ventimiglia
Lunghezza (Km): 111,50
Dislivello in salita (m): 1987
Quota massima (m): 2222
Periodo consigliato: da giugno a ottobre

Colle Garezzo-Imperia
Immagine tratta da www.cicloalpinismo.com

Immagine tratta da www.cicloalpinismo.com

Una discesa dalle Alpi al mare lungo lo storico tracciato della Via Marenca, un tempo frequentata dai pastori in transumanza, mercanti e viandanti: il primo tratto scorre fra crinali adibiti al pascolo e malghe, attraverso la meravigliosa faggeta di Rezzo; la seconda tappa offre paesaggi d’ulivi e di borghi medievali, per terminare infine sulla costa di Imperia.

Numero tappe: 2
Grado di difficoltà: rosso (percorso difficile)
Partenza/tappa/arrivo: Colle del Garezzo / Colle San Bartolomeo / Imperia
Lunghezza (Km): 55,00 (67,50 variante Rezzo)
Dislivello in salita (m): 575 (684 variante Rezzo)
Quota massima (m): 1770
Periodo consigliato: da giugno a ottobre

San Bernardo di Mendatica-Ormea

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERASi percorre il boscoso crinale a nord della Valle Arroscia, attraversando Nava e risalendo in posizione panoramica sulla Val Tanaro. Meta dell’itinerario è il borgo storico di Ormea, già in Provincia di Cuneo.

Numero tappe: 1
Grado di difficoltà: rosso (percorso difficile)
Partenza/tappa/arrivo: San Bernardo di Mendatica / Ormea
Lunghezza (Km): 23
Dislivello in salita (m): 250
Quota massima (m): 1315
Periodo consigliato: da giugno a ottobre

Anello Pedalalpi

Anello PedalalpiItinerario che vede protagonisti i pascoli alpini, le malghe e i boschi di castagni fra Mendatica e Montegrosso Pian Latte, in Valle Arroscia: luoghi ricchi di tradizioni e cultura, che conservano ancora intatta la memoria della civiltà pastorale, soprattutto nei piatti tipici dell’ormai famosa e imperdibile ‘Cucina Bianca’.

Numero tappe: 1
Grado di difficoltà: rosso (percorso difficile)
Partenza/tappa/arrivo: San Bernardo di Mendatica / San Bernardo di Mendatica
Lunghezza (Km): 32
Dislivello in salita (m): 1157
Quota massima (m): 1770
Periodo consigliato: da giugno a ottobre

Circuito dei Forti

Circuito dei FortiSi tratta di un percorso prevalentemente in quota, sui crinali di collegamento fra le Valli Roya, Argentina, Arroscia e Tanaro: tra vecchi fortini e indimenticabili viste panoramiche, l’itinerario tocca i gruppi montuosi del Marguareis e del Saccarello (2200 m s.l.m.), sul territorio della cultura brigasca.

Numero tappe: 3
Grado di difficoltà: nero (percorso per esperto)
Partenza/tappa/arrivo: Col di Tenda / San Bernardo di Mendatica / Tenda /Col di Tenda
Lunghezza (Km): 117,00
Dislivello in salita (m):  2298
Quota massima (m): 1840
Periodo consigliato: da giugno a ottobre

Circuito dell’Argentina

Circuito dell'ArgentinaTra foreste di conifere, pareti di roccia e canyon, si incontra l’opera dell’uomo: le fortificazioni del Vallo Alpino, la Diga di Tenarda, il Ponte di Loreto e, già in territorio francese, il Santuario di N.D. des Fontaines con i suoi affreschi suggestivi.

Numero tappe: 2
Grado di difficoltà: nero(percorso per esperto)
Partenza/tappa/arrivo: La Brigue / Triora / La Brigue
Lunghezza (Km): 66
Dislivello in salita (m):  2269
Quota massima (m): 1956
Periodo consigliato: da giugno a ottobre

Colle Melosa-Taggia
Immagine tratta da www.gulliver.it

Immagine tratta da www.gulliver.it

Si inizia con l’imponente Diga di Tenarda e il suo lago artificiale, per poi attraversare la faggeta del Monte Ceppo e terminare nel centro storico di Taggia.

Numero tappe: 1
Grado di difficoltà: rosso (percorso difficile)
Partenza/tappa/arrivo: Colle della Melosa / Taggia
Lunghezza (Km): 38
Dislivello in salita (m): 375
Quota massima (m): 1540
Periodo consigliato: da giugno a ottobre

Anello di Abellio e Gouta

Anello di Abellio e GoutaPercorso panoramico su strada ex-militare, all’interno della magnifica Foresta di Gouta con i suoi abeti bianchi, alla scoperta del borgo di Rocchetta Nervina.

Numero tappe: 1
Grado di difficoltà: rosso (percorso difficile)
Partenza/tappa/arrivo: loc. La Colla / Rocchetta Nervina
Lunghezza (Km): 41,50
Dislivello in salita (m): 890
Quota massima (m): 1212
Periodo consigliato: da maggio a ottobre

Anello Monte Vetta

Anello Monte VettaL’anello risale la piccola valle del Rio Bonda dirigendosi verso Castelvittorio, in Val Nervia, e concludendosi alle Terme di Pigna.

Numero tappe: 1
Grado di difficoltà: rosso (percorso difficile)
Partenza/tappa/arrivo: Pigna / Pigna
Lunghezza (Km): 14
Dislivello in salita (m): 477
Quota massima (m): 685
Periodo consigliato: tutto l’anno

BICI SU STRADA

Val Nervia

Val NerviaIl percorso inizia dal mare, a Bordighera, per salire in direzione di Sasso, Seborga, Negi, Perinaldo, San Romolo e il Monte Bignone, Baiardo. Giunti al Passo Ghimbegna si prende la direzione per il Monte Ceppo e si raggiunge Colle Langan (1125 m s.l.m.). Si rientra attraversando la Val Nervia, superando i borghi di Pigna, Isolabona e Dolceacqua, e terminando sul mare fino a Bordighera.

Grado di difficoltà: nero (molto difficile)
Partenza/arrivo: Bordighera
Percorso: Seborga, Negi, Perinaldo, S. Romolo, Baiardo, Colle Langan, Pigna, Camporosso, ciclabile sino a Bordighera
Lunghezza (Km): 110
Dislivello in salita (m): 2122
Quota massima (m): 1515
Periodo consigliato: da marzo ad ottobre

Valle Argentina

La prima parte dell’itinerario ricalca quello precedente sino al Colle Langan; al ritorno si scende invece in direzione di Molini di Triora, seguendo la SP 548 in direzione di Badalucco e Taggia: all’arrivo sul mare è poi possibile procedere sulla pista ciclabile per rientrare a Bordighera.

Grado di difficoltà: nero (molto difficile)
Partenza/arrivo: Bordighera
Percorso: Seborga, Negi, Perinaldo, S. Romolo, Baiardo, Colle Langan, Molini di Triora, Arma di Taggia, ciclabile sino a Sanremo, Ospedaletti, Bordighera
Lunghezza (Km): 128
Dislivello in salita (m): 2122
Quota massima (m): 1515
Periodo consigliato: da marzo ad ottobre