Carta d’identità dell’area protetta

ENTE
Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri

REGIONE
Liguria

PROVINCIA
Imperia

ANNO DI NASCITA
2007

PROVVEDIMENTO LEGISLATIVO
Legge Regionale n. 34/2007

SUPERFICIE
6.041,21 ettari

SITI D’IMPORTANZA COMUNITARIA
SIC Cima Piancavallo-Bric Cornia, SIC Monte Monega-Monte Prearba, SIC Monte Saccarello-Monte Frontè, SIC Monte Gerbonte, SIC Gouta-Testa d’Alpe-Valle Barbaira, SIC Monte Toraggio-Monte Pietravecchia, SIC Bosco di Rezzo, SIC Monte Abellio (parziale), SIC Monte Ceppo (parziale)

VALLI INTERESSATE
Alta Valle Arroscia (e parte Val Tanarello), Alta Valle Argentina, Alta Val Nervia

COMUNI INTERESSATI
Cosio d’ArrosciaMendaticaMontegrosso Pian LattePignaRezzoRocchetta NervinaTriora

SEDE
Via Roma 11 – 18026 Rezzo (IM)

PRESIDENTE
Giuliano Maglio

DIRETTORE
Franco Bianchi

CONSIGLIO DEL PARCO
Giuliano Maglio (Presidente – Sindaco del Comune di Montegrosso Pian Latte), Alina Gastaudo (Vicepresidente – Vicesindaco del Comune di Rocchetta Nervina), Angelo Lanteri (Consigliere – Sindaco del Comune di Triora), Danilo Antonio Gravagno (Consigliere – Sindaco del Comune di Cosio d’Arroscia), Cristina Banaudo (Consigliere – Rappresentante Associazioni Agricoltori)

COMUNITA’ DEL PARCO
Giampiero Alberti (Presidente e rappresentante Minoranza Linguistica Brigasca), Piero Pelassa (Vicepresidente e Sindaco Comune di Mendatica), Giuliano Maglio (Sindaco Comune di Montegrosso P.L.), Angelo Lanteri (Sindaco Comune di Triora), Danilo Gravagno (Sindaco Comune di Cosio D’Arroscia), Simone Catassi (Delegato Comune di Pigna), Danilo Bertone (Delegato Comune di Rezzo), Alina Gastaudo (Delegato Comune Rocchetta Nervina), Fabio Natta (Presidente Provincia Imperia), Alessandro Alessandri (Associazioni Venatorie), Rudy Valfiorito (Associazioni Ambientalistiche), Riccardo Cordeglio (Associazioni Escursionistiche), Luigi Minuto (Università degli Studi di Genova), Gabriele Decanis (Ufficio Scolastico Provinciale), Luigi Stuani (Associazione Pesca Sportiva), Cristina Banaudo (Associazioni Agricoltori), Walter Gandolfo (Associazioni Turistiche).

CIME MONTUOSE PIU’ ELEVATE
Monte Saccarello (2.201 m), Monte Frontè (2.152 m), Cima Marta (2.138 m), Monte Pietravecchia (2.038 m), Monte Grai (2.014 m), Monte Toraggio (1.971 m), Monte Monega (1.882 m), Monte Gerbonte (1.728 m).

RETE DI ITINERARI ESCURSIONISTICI
Circa 200 km

SPECIE VEGETALI DI PREGIO

Endemismi liguri: genziana ligure (Gentiana ligustica), rapòntico di Bicknell (Stemmacantha heleniifolia ssp. bicknellii), campanula di Savona (Campanula sabatia), giglio a fiocco (Lilium pomponium).

Altre specie ad elevato valore conservazionistico: sassifraga callosa (Saxifraga callosa), meleagride di Moggridge (Fritillaria tubaeformis ssp. moggridgei), aglio a fiore di narciso (Allium narcissiflorum), cimiciotta spinosa (Ballota frutescens), euforbia di Vallino (Euphorbia valliniana), moehringia di Lebrun (Moehringia lebrunii), oltre a numerosissime specie di orchidee.

SPECIE FAUNISTICHE DI PREGIO

Uccelli: picchio nero (Dryocopus martius), civetta nana (Glaucidium passerinum), succiacapre (Caprimulgus europaeus), tottavilla (Lullula arborea), fagiano di monte (Tetrao tetrix), gracchio corallino (Pyrrhocorax pyrrhocorax), picchio muraiolo (Tichodroma muraria), crociere (Loxia curvirostra), aquila reale (Aquila chrysaetos), coturnice delle Alpi (Alectoris graeca saxatilis), biancone (Circaetus gallicus), pernice bianca (Lagopus muta), il codirossone (Monticola saxatilis), grifone (Gyps fulvus), gufo reale (Bubo bubo), nocciolaia (Nucifraga caryocatactes).

Mammiferi: ermellino (Mustela erminea), arvicola delle nevi (Chionomys nivalis), lepre variabile (Lepus timidus), marmotta (Marmota marmota), lupo (Canis lupus).

Anfibi: salamandra pezzata (Salamandra salamandra), geotritone di strinati (Speleomantes strinatii).