Legacoop Liguria, 18/10/2017

Data: 18 ottobre 2017 – Parco delle Alpi Liguri: ecco le attività didattiche della Coop Hesperos

Il Centro di Educazione Ambientale del Parco Regionale delle Alpi Liguri, gestito dalla Cooperativa Hesperos, ha pubblicato online il nuovo catalogo 2017/2018 delle attività didattiche per le scuole.
Il catalogo contiene idee e proposte per organizzare gite di istruzione alla scoperta del meraviglioso territorio delle Alpi Liguri ed è stato realizzato coinvolgendo anche le guide e le associazioni che operano localmente nel settore del turismo e dell’educazione ambientale: oltre al CEA del Parco, hanno partecipato alla realizzazione del catalogo anche l’Agriturismo-Fattoria Didattica “Ca’ de Na” di Buggio (Pigna), ENDAS Imperia, la guida Angela Rossignoli (“Liguria Arte e Natura”), il naturalista e guida Fabiano Sartirana, la Cooperativa di Comunità Brigì di Mendatica, l’Agriturismo-Fattoria Didattica “Cioi Longhi” di Montegrosso Pian Latte, l’Associazione Ponente Experience.
”Le proposte comprendono laboratori, lezioni e uscite sul campo e le tematiche sono davvero moltissime: fauna e flora, ecologia, orienteering, animali da fattoria e asini, api e miele, rapaci e avifauna, escursioni classiche e someggiate, antichi mestieri, agricoltura tradizionale, ambienti naturali e persino la possibilità di provare la disciplina del nordic-walking – spiega Fabio Boero, presidente Hesperos nonché educatore -. Sono proposte che mettono insieme le nostre esperienze come Centro Educazione Ambientale del Parco con il servizio educativo nelle scuole. Un lavoro che ha il merito di mettere in rete competenze di tanti protagonisti che conoscono il territorio”.
Dal momento che uno degli obiettivi del Centro di Educazione Ambientale del Parco Alpi Liguri è quello di promuovere la sostenibilità, il catalogo è visualizzabile e scaricabile online e non verrà distribuito in versione cartacea, anche per offrire un prodotto dinamico e sempre aggiornato con le ultime proposte dei partner. La grafica è a cura di Alice La Manna.
Link per consultare e scaricare il catalogo (che potete scaricare anche in fondo a questo articolo) : http://parconaturalealpiliguri.it/educazione-ambientale/
Il Centro di Educazione Ambientale Parco Alpi Liguri, istituito a partire dalla primavera del 2009, si impegna costantemente nel mantenere e rinnovare il rispetto dei requisiti generali (S.I.Q.U.A.L.) per l’inclusione alla rete delle strutture educative promossa dalla Regione Liguria/Crea (www.ambienteinliguria.it sezione “sviluppo sostenibile”).
Il C.E.A. Alpi Liguri, che viene gestito dalla Cooperativa Sociale Hesperos di Imperia dal 2013 e svolge attività di sportello presso la sede istituzionale dell’ente (Rezzo), si avvale della collaborazione di un gruppo di giovani qualificati nel settore ambientale (educatori, guide ambientali ed escursionistiche, naturalisti, ecc.), con competenze diversificate e operanti su tutto il territorio del Parco.

Link all’articolo: http://www.legaliguria.coop/parco-delle-alpi-liguri-ecco-le-attivita-didattiche-della-coop-hesperos/

Riviera Time, 04/10/2017

Data: 4 ottobre 2017 – Parco Alpi Liguri, prospettive di crescita

Il Parco delle Alpi Liguri, incuneato fra il confine francese e il Basso Piemonte, è uno dei gioielli della provincia di Imperia. Nato soltanto di recente (era il 2007), in questi anni ha dovuto fare i conti con molteplici difficoltà. “Purtroppo abbiamo sofferto un po’ la carenza di organico”, spiega il presidente Giuliano Maglio. Adesso stiamo lavorando bene con Regione Liguria soprattutto per quello che riguarda il transfrontaliero”.
Anche il Parco ha dovuto fare i conti con gli eventi alluvionali che hanno interessato l’entroterra imperiese e savonese nell’autunno 2016. “Abbiamo avuto dei problemi legati soprattutto all’accessibilità delle aree cuore del Parco”, aggiunge il presidente. “Siamo dovuti intervenire per tamponare alcune emergenze. Abbiamo dato una mano, per quanto ci era possibile, ai Comuni”.
Adesso, tuttavia, il parco guarda al futuro. Soprattutto in termini turistici. “È un importante risorsa che purtroppo sino ad oggi è stata poco pubblicizzata”, spiega Maglio. “Ci stiamo strutturando per offrire ai tour operator un pacchetto per poter far conoscere questo splendido territorio”. In questo senso, non va dimenticata la presenza del Parco nelle “Alpi del Mediterraneo”, il progetto transfrontaliero che ha presentato la propria candidatura per essere riconosciuto Patrimonio Mondiale Unesco.

Link all’articolo: https://www.rivieratime.news/parco-alpi-liguri-giuliano-maglio/#

SanremoNews, 25/09/2017

Data: 25 settembre 2017 – Triora: un’app per il Parco Alpi Liguri, iniziata la sperimentazione

Grazie al progetto con l’Università di Verona, il Parco Regionale delle Alpi Liguri avrà un’app innovativa per la promozione turistica e la gestione del territorio. Ieri, le vie del centro storico di Triora, già affollate per la sagra del fungo, hanno visto la presenza di un’insolita comitiva di turisti che, guidati dal presidente del Parco Regionale delle Alpi Liguri Giuliano Maglio e dal vice-sindaco di Triora, hanno sperimentato un’app innovativa sviluppata dal Dipartimento di Informatica dell’Università di Verona.

Le interviste

Come ha spiegato il coordinatore del progetto, Prof. Davide Quaglia, la nuova app del Parco Regionale permette un’esperienza di visita simile a quella fornita da una guida turistica reale. Grazie alla tecnica della geo-localizzazione e del geo-fencing, il sistema avvisa l’utente quando si avvicina ad un punto di interesse e gli propone un commento audio e testuale, oltre ad una serie di approfondimenti a scelta. Dietro a questo sviluppo c’è una ricerca di punta sui sistemi elettronici intelligenti che, nelle sue presentazioni a livello internazionale, porterà anche il nome di questi territori.

Ieri sono stati fatti i primi test con persone non-addette ai lavori in modo da avere preziosi commenti prima del completamento dell’opera. Il vice-sindaco, dopo una visita di 2 ore che ha toccato i principali punti di interesse di Triora, ha affermato che l’esperimento è stato molto positivo e che già ora l’app ha permesso di far conoscere ai turisti molte più informazioni sulla storia e la cultura di Triora.

Al termine della visita il presidente Maglio ha affermato che l’app sarà presto disponibile in versione multi-lingua sulle principali piattaforme smartphone e permetterà non solo di presentare informazioni ma di arricchirsi in continuazione grazie al collegamento al sistema informativo del Parco, all’esperienza delle guide turistiche di professione e ai contributi degli stessi utenti in un’ottica “social”.

Si desidera ringraziare l’ispiratrice di questo progetto Dott.ssa Fulvia Scasso e tutto il team che sta realizzando questo prodotto innovativo: il Dott. Franco Bianchi dell’ente Parco, Dawit Abate Woldeamanuel, Irina Vranescu e Michele Zanotto, ricercatori del Dipartimento di Informatica dell’Università di Verona.

Link all’articolo: http://www.sanremonews.it/2017/09/25/leggi-notizia/argomenti/altre-notizie/articolo/triora-unapp-per-il-parco-delle-alpi-liguri-iniziata-la-sperimentazione.html

Riviera Time, 24/02/2017

Data: 24 febbraio 2017 – Il richiamo della montagna: sport e tutela del territorio 

Negli ultimi anni si è verificata un’importante riscoperta dell’entroterra del Ponente Ligure. In particolare, sono tante le persone che scelgono questi splendidi territori per svolgere attività all’aria aperta, come passeggiate e arrampicate.
Esempio lampante di ciò è quanto sta avvenendo in questi giorni, con la UISP che ha scelto il Parco delle Alpi Liguri per un evento nazionale dedicato agli amanti della montagna. Centinaia di appassionati sono giunti da tutta Italia per prendere parte a questo appuntamento che vede grande protagonista la Valle Argentina.
Un evento che – hanno spiegato gli organizzatori – vuole essere di supporto al Parco delle Alpi Liguri per la candidatura al Patrimonio Unesco. A tal proposito, si è svolto a Triora un incontro sulle particolarità geologiche del Parco e sul ruolo che possono svolgere le associazioni del territorio.
Oltre ad amministratori e operatori della zona, all’appuntamento ha preso parte anche Vincenzo Manco, Presidente nazionale UISP, che a Riviera Time ha parlato dell’importanza della rivalutazione del territorio.

Link all’articolo: https://www.rivieratime.news/richiamo-della-montagna-sport-tutela-del-territorio/

La Stampa, 10/02/2017

Data: 10 febbraio 2017 – Nuove strategie di sviluppo per il Parco Alpi Liguri

Un completo recupero della rete dei sentieri, che consentirà di percorrere almeno 230 chilometri mappati, tra l’altro anche in una guida che si potrà scaricare comodamente sugli smartphone; un progetto per rifare o rimettere in sesto i rifugi, in modo da dare vita ad una rete di accoglienza montana; iniziative di educazione ambientale rivolte sia ai giovani delle scuole sia ai turisti.
E ancora, la possibilità di accedere ad una serie di finanziamenti transnazionali ed europei al fine di raccogliere fondi per sistemare ancora meglio tutta l’area.
Il Parco delle Alpi Liguri, che ha appena cambiato vertice, mette in campo le idee per il 2017 e per gli anni a seguire. Il nuovo presidente è Giuliano Maglio, sindaco di Montegrosso Pian Latte (lo ha preceduto il sindaco di Pigna Mauro Littardi), fermamente intenzionato a dare il via ad una serie di iniziative «che devono prima di tutto costruire un vero rapporto fra Ente Parco e territorio».
Il territorio del Parco delle Alpi Liguri, nato a macchia di leopardo (e per questo contestato in passato da alcune associazioni ambientaliste che sottolineavano, invece, la necessità di tutelare un’area più ampia e senza interruzioni), si snoda fra i Comuni di Rocchetta Nervina, Pigna, Triora, Rezzo, Montegrosso Pian Latte, Mendatica e Cosio d’Arroscia.
Una zona «ricca di biodiversità – prosegue il Presidente – di paesaggi, ottima cucina e portatrice di un’antica cultura che è alle radici stesse delle zone costiere, da Nizza ad Albenga». Sempre sui sentieri è stato avviato un piano di manutenzione triennale per garantire la percorrenza di queste vie in tutta sicurezza. Recuperare i sentieri, oltre che i rifugi, non è soltanto un obiettivo di conservazione del territorio, peraltro importantissimo. Ma è anche un «investimento» per il turismo, pensando ad un’utenza consapevole, a visitatori che possono apprezzare la montagna, la natura, un modo di viaggiare più lento, più consapevole e più rispettoso dell’ambiente.
Infine, il neo presidente della Comunità del Parco Giampiero Alberti (consigliere a Camporosso) annuncia il progetto di un’associazione, «rivolta appunto a chi nel parco vive e lavora» e che si chiamerà Amici del Parco e darà un supporto concreto per una stretta collaborazione fra l’Ente e le varie realtà che lo compongono.

Link all’articolo: http://www.lastampa.it/2017/02/10/edizioni/imperia/nuove-strategie-di-sviluppo-per-il-parco-delle-alpi-liguri-Vj6EKQ0WrV4jzb8GqXKLUP/pagina.html

 

Catturawww.imperiadavedere.it, 09/02/2017

Data: 9 febbraio 2017

Valerio Monti e la redazione di www.imperiadavedere.it hanno inserito anche il Parco Alpi Liguri fra i luoghi da visitare nella Provincia: un articolo che descrive in modo efficace e completo le principali caratteristiche della nostra area protetta, dalla biodiversità agli eccezionali paesaggi, dai borghi storici alle attività outdoor.

Link all’articolo: https://www.imperiadavedere.it/luoghi/4346-parco-alpi-liguri.html

 

 

Imperia TV, 04/01/2017

Data: 4 gennaio 2017 – Nuove nomine per la Comunità del Parco

Si è svolta a Sanremo presso Palazzo Bellevue la scorsa riunione della Comunità del Parco delle Alpi Liguri (in pratica il “Consiglio Comunale” del Parco), che fra i punti all’ordine del giorno ha previsto anche l’elezione del nuovo Presidente della Comunità: l’incarico è stato assegnato a Giampiero Alberti, già Vicepresidente della Comunità e rappresentante della Minoranza Linguistica Brigasca. In qualità di nuovo Vicepresidente è stato nominato Piero Pelassa, Sindaco di Mendatica.
Le nomine del 2017 sono soltanto le ultime in ordine di tempo per il Parco Alpi Liguri: in primavera è stato eletto il nuovo Consiglio (la “Giunta” del Parco), con il Presidente Giuliano Maglio (Sindaco di Montegrosso Pian Latte), il Vicepresidente Alina Gastaudo (Vicesindaco del Comune di Rocchetta Nervina), i Consiglieri Angelo Lanteri (Sindaco del Comune di Triora), Danilo Antonio Gravagno (Sindaco del Comune di Cosio d’Arroscia) e Cristina Banaudo (Rappresentante Associazioni Agricoltori).

Per saperne di più:
Video intervista a Giampiero Alberti: http://www.imperiatv.it/guardaVideo.asp?id=16298
Lo Statuto del Parco: http://www.parks.it/documentitrasparenza/amministrazione_trasparente/PRALL-amm-trasp-1784.pdf
Gli organi del Parco: http://parconaturalealpiliguri.it/organi/

 

Il Secolo XIX, 15/06/2016

Data: 15 giugno 2016 – Dal mare ai duemila metri nel Parco delle Alpi Liguri

Su Il Secolo XIX del 15 giugno 2016 è stato pubblicato un inserto di Milena Arnaldi completamente dedicato al Parco Alpi Liguri e, in particolare, alle opportunità di intrattenimento e relax offerte dall’area protetta per la stagione estiva: dopo una prima pagina descrittiva del territorio e della sua biodiversità, con un focus sulla candidatura UNESCO, segue una sezione rivolta alla presentazione della nuova applicazione per cellulari e un’altra sulla nuova Cooperativa di Comunità Brigì e il rifugio di Mendatica, a dimostrazione di quanto il Parco possa rivelarsi una risorsa ed una opportunità di lavoro per i giovani. Chiude l’inserto la pagina sull’outdoor e gli eventi organizzati nei Comuni, con tutti gli sport all’aria aperta e le manifestazioni che attendono i visitatori per i mesi estivi.

Scarica l’articolo nel formato .pdf:

Inserto Parco 1 – Inserto Parco 2 – Inserto Parco 3 – Inserto Parco 4