Il progetto Piter Alpimed MOBIL

PROGRAMMA INTERREG V-A ITALIA – FRANCIA ALCOTRA 2014-2020
Il Programma Interreg Alcotra

Il programma di cooperazione INTERREG Alcotra (Alpi Latine COoperazione TRAnsfrontaliera), è uno dei programmi di cooperazione transfrontaliera dell’Unione Europea e interessa il territorio alpino al confine tra Francia e Italia: obiettivo del programma è migliorare la qualità della vita delle popolazioni e lo sviluppo sostenibile dei territori e dei sistemi economici e sociali transfrontalieri, attraverso la cooperazione in materia di economia, ambiente e servizi ai cittadini.

Fra i progetti supportati e finanziati dal programma Alcotra vi sono i Piani Integrati Territoriali (PITER), che mirano allo sviluppo economico, sociale e ambientale di un territorio transfrontaliero attraverso l’attuazione di una strategia comune. Sono piani multi-tematici, attuabili in un territorio costituito da un massimo di tre unità territoriali contigue (Dipartimenti/Province).

Il Progetto Alpimed Mobil

Il progetto semplice Alpimed Mobil raggruppa partner franco-italiani coordinati dalla Regione Liguria, e mira a identificare e incoraggiare azioni di mobilità sostenibile all’interno del territorio Alcotra, finalizzate sia alla promozione turistica che alla vita dei residenti, in una chiave di sostenibilità ambientale.

In particolare, l’obiettivo generale del progetto si articola attraverso una serie di obiettivi specifici:
a) promuovere la mobilità sostenibile sul territorio rendendo più attrattivi i servizi di trasporto pubblico operanti nell’area, con particolare focalizzazione sulla linea ferroviaria Nizza/Ventimiglia/Cuneo e sull’integrazione della stessa con i servizi su gomma;
b) potenziare l’offerta di servizi di mobilità sostenibile individuale, in parte già operanti, attraverso il ricorso a mezzi di trasporto e infrastrutture elettriche e quindi non inquinanti;
c) privilegiare la fruizione dei nuovi servizi da parte delle due componenti di utenza, quella turistica e quella residenziale;
d) formare gli operatori ed educare le differenti categorie di cittadini, al fine di massimizzare lo sfruttamento di quanto sviluppato all’interno del progetto.

Tutti i soggetti del partenariato: Regione Liguria, Métropole Nice Côte d’Azur (MNCA), GECT Parco Europeo Alpi Marittime-Mercantour, Provincia di Cuneo, Comune di Cuneo – Ente Gestore Parco Fluviale Gesso e Stura,  Communauté d’Agglomèration de la Riviera Française.

Il ruolo del Parco Alpi Liguri

Il Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri opererà sino al 2021 in veste di soggetto attuatore della Regione Liguria, fornendo indicazioni, dati e informazioni legati al territorio di propria competenza. Nella prospettiva di una mobilità più sostenibile e di un impatto ambientale più ridotto, l’Ente Parco Alpi Liguri ha deciso di potenziare il collegamento fra le stazioni ferroviarie e il litorale circostante promuovendo l’utilizzo di navette elettriche.

La proposta di potenziamento coinvolgerà le principali stazioni ferroviarie di accesso alle tre valli del Parco: Imperia per la Valle Arroscia, Taggia per la Valle Argentina, Ventimiglia per la Val Nervia. In aggiunta, si propone di estendere il collegamento anche alle stazioni limitrofe di Diano Marina e Sanremo, punti nevralgici del soggiorno turistico nella Riviera di Ponente.

L’obiettivo del trasporto di collegamento tra la costa e le sommità dell’area parco attraverso il servizio di navetta elettrica intende da un lato promuovere la mobilità sostenibile dalla costa all’entroterra, nel rispetto del contenimento dei consumi e a salvaguardia dell’ambiente, dall’altro valorizzare le attività en plein air, avvicinando il viaggiatore/escursionista ad un territorio incontaminato senza il problema del mezzo di trasporto e della sua gestione.

Tale servizio sarà volto inoltre ad attrarre il turismo di qualità, più sensibile agli aspetti ambientali e naturalistici, fornendo al contempo un’integrazione al servizio pubblico locale, potenziando i servizi territoriali attraverso l’applicazione promiscua del trasporto collettivo e decongestionando i flussi turistici sulla costa mediante l’agevolazione degli scambi con l’entroterra, ancora poco valorizzato proprio a causa dei problemi di collegamento con le aree di maggior confluenza dell’utenza turistica.

Obiettivi:

  • attivare l’analisi dei flussi nel campo della mobilità, sia a piedi lungo la rete escursionistica principale, sia con altri mezzi e in auto allo scopo di mantenere condizioni di sostenibilità dei flussi nelle aree naturalistiche montane di pregio;
  • realizzare infrastrutture per lo sviluppo della mobilità elettrica in prospettiva di valorizzazione turistica (indagine di inquadramento, progettazione e realizzazione di punti di ricarica e affitto bici elettriche).

Il Progetto Piter Alpimed MOBIL

Il Progetto Piter Alpimed MOBIL

Il Progetto Piter Alpimed MOBIL

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento e per raccogliere statistiche sul suo utilizzo. Clicca su Accetta per consentire l'uso dei cookie da parte del sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi