Anche questa settimana, tante buone notizie dal Parco Alpi Liguri e non solo: l’Ente ha indetto il Concorso Fotografico “Le Mie Alpi” riservato ai giovani under 30; le Alpi del Mediterraneo sono ufficialmente candidate per il 2019 a diventare Patrimonio Unesco; 18 Comuni del Ponente Ligure hanno siglato il consorzio InRiviera per la promozione del turismo.

Concorso Fotografico “Le Mie Alpi” nel Parco Alpi Liguri
Il Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri ha indetto un concorso fotografico intitolato “Le Mie Alpi” e riservato ai giovani talenti di età inferiore ai 30 anni.
Il concorso ha l’obiettivo di stimolare la creatività e l’innovazione artistica applicate ai valori naturali e paesaggistici della montagna ligure, riferiti in particolare al territorio delle Alpi Liguri. L’ambito è quello dei Comuni del Parco (Cosio d’Arroscia, Mendatica, Montegrosso Pian Latte, Rezzo, Triora, Pigna e Rocchetta Nervina), situati nelle Valli Arroscia, Argentina e Nervia in Provincia di Imperia.
I soggetti fotografati dovranno quindi rappresentare realtà del territorio alpino ligure (ambito Comuni del Parco sopra citati) riprese ad una distanza medio/grande. Non sono ammesse riprese di singolo soggetto a scala tipo “macro” o di figure umane, se non a fondo scala, cioè persone ubicate a distanza notevole.
Per ogni partecipante sarà concessa la presentazione di al massimo n. 3 opere fotografiche, anche distribuite in categorie diverse.
Ecco le categorie in gara:
1) Geologia e paesaggi
2) Flora e paesaggi
3) Fauna e paesaggi
Per ognuna delle tre categorie, fra tutte le opere presentate al concorso, sarà scelto dalla giuria il primo classificato e, in sequenza, gli ulteriori sino al 5° classificato incluso.
Ogni vincitore di categoria riceverà in premio un assegno di 500,00 Euro. Gli autori delle opere fotografiche di ogni categoria classificatesi dal 2° al 5° posto riceveranno la possibilità di ospitalità gratuita per 1 giorno, a scelta nel periodo da aprile a luglio 2018, presso uno dei rifugi custoditi ed operativi nel territorio del Parco.
Il termine per la presentazione delle opere candidate è il 16 marzo 2018.
La premiazione del concorso avverrà presso la sede del M.E.S. – Museo Etnostorico della Stregoneria (Palazzo Stella) in Triora, domenica 25 marzo. Un’esposizione di tutte le opere fotografiche ammesse al concorso verrà allestita presso lo stesso edificio museale e sarà visitabile sino a tutto il successivo mese di aprile.
Info e regolamento: http://parconaturalealpiliguri.it/concorso-fotografico-le-mie-alpi/info@parconaturalealpiliguri.it

 Alpi del Mediterraneo candidate UNESCO per il 2019
[Fonte: LaStampa.it] L’Italia candida per il 2019 le Alpi del Mediterraneo a Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Il 30 gennaio è stato consegnato il dossier al Ministero, che ha provveduto a inoltrarlo alla sede mondiale Unesco a Parigi. L’ufficializzazione della candidatura è stata resa nota il 24 gennaio in occasione dell’incontro del consiglio direttivo della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco. Si tratta di una candidatura transnazionale, che l’Italia avanza anche per conto della Francia e del Principato di Monaco.
Il sito “Alpi del Mediterraneo”, con una superficie totale di 268.500 ettari tra terra (60%) e mare (40%), comprende porzioni significative delle alte valli cuneesi tra Stura e Tanaro, dell’entroterra del Ponente Ligure, del Mercantour e della Costa Azzurra, oltre al vasto tratto di mare tra Nizza e Ventimiglia.
Tutto il territorio interessato è posto all’interno di Parchi (Marittime, Marguareis, Alpi Liguri, Mercantour) o di Siti di Importanza Comunitaria. Ben 79 i Comuni coinvolti, 28 dei quali in territorio italiano.
Al centro della candidatura c’è la loro storia geologica, un sistema di grande importanza per lo studio della geodinamica della Terra che, in uno spazio di appena 70 chilometri, collega il ghiacciaio più meridionale delle Alpi agli abissi più profondi del Mediterraneo occidentale. Le Alpi del Mediterraneo sono l’unico sito conosciuto in cui sono visibili le testimonianze di tre cicli geodinamici successivi, lungo un periodo di 400 milioni di anni. Il territorio del sito è particolarmente interessante dal punto di vista della biodiversità, grazie alle caratteristiche geomorfologiche e climatiche legate al passaggio rapido dall’ambiente alpino all’ambiente mediterraneo.
Articolo completo

InRiviera – 18 Comuni per il turismo
[Fonte: Repubblica.it] I Comuni di Pigna e Rocchetta Nervina in val Nervia, insieme ad altri 16 Comuni dell’estremo Ponente Ligure, da Ospedaletti a Ventimiglia, hanno di recente siglato un nuova convenzione turistica, denominata InRiviera.
Un progetto con finalità di condivisione, sinergia e promozione del territorio e che ha come mission quella di elaborare una politica turistica unica fra la costa e l’entroterra, per un nuovo rilancio della Provincia e degli operatori del settore.
Gli obiettivi principali saranno quelli di creare un marchio comune, realizzare un calendario condiviso di eventi e manifestazioni, attività, iniziative e prodotti pubblicitari per la promozione turistica del territorio e la gestione integrata dell’accoglienza turistica.
I comuni che fanno parte di questo consorzio sono Airole, Apricale, Bordighera, Camporosso, Castelvittorio, Dolceacqua, Isolabona, Olivetta San Michele, Ospedaletti, Perinaldo, Pigna, Rocchetta Nervina, San Biagio della Cima, Seborga, Soldano, Vallebona, Vallecrosia e Ventimiglia.
Articolo completo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento e per raccogliere statistiche sul suo utilizzo. Clicca su Accetta per consentire l'uso dei cookie da parte del sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi