Il Centro di Educazione Ambientale del Parco è stato incaricato di avviare una ricognizione territoriale per individuare nei 66 Comuni della Provincia di Imperia le azioni già svolte e/o in corso di realizzazione in tema di adattamento ai cambiamenti climatici.

Il risultato sarà una ‘fotografia’ del territorio non soltanto dal punto di vista della sua capacità di resilienza agli eventi climatici specifici di ogni zona, ma anche dei bisogni e delle aspettative degli attori locali.

Dalla ricognizione condotta dal CEA del Parco in Provincia di Imperia emerge che nel Ponente Ligure i principali interventi in tema di adattamento ai cambiamenti climatici si concentrano in particolare su:

a) opere di contenimento del dissesto idrogeologico (interventi sulla viabilità, regimazione delle acque, consolidamento dei versanti, ecc.);
b) azioni di contrasto alla diffusione di specie aliene invasive (Vespa velutina, specie vegetali infestanti, ecc.);
c) attività di efficientamento idrico per la prevenzione della siccità;
d) interventi di contenimento del rischio incendi;
e) opere di rinforzo dei litorali (ripascimenti, moli, ecc.);
f) recupero di terreni a protezione della biodiversità;
g) riprogettazione di spazi urbani con nuove aree verdi e piantumazioni;
h) utilizzo di fonti di energia alternative e rinnovabili.


Progetto finanziato nell’ambito dell’accordo Regione Liguria – Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) 

per la costruzione della Strategia Regionale per l’Adattamento ai Cambiamenti Climatici